È vero che il cioccolato fondente migliora la vista?

In piccole quantità, e con moderazione, il cioccolato (specialmente quello artigianale e fondente) fa bene alla nostra salute. Non è una novità: negli ultimi anni i nutrizionisti hanno messo il punto sull’importanza di sottolineare che il cioccolato è un prodotto che ha diversi benefici per il corpo ed anche per la mente, ovviamente se assunto saltuariamente ed in modiche quantità.

Il cioccolato artigianale, prodotto secondo criteri di qualità e seguendo rigorosamente le ricette della tradizione, è certamente quello più indicato per la tutela della salute.

In particolare nel corso degli anni gli studi medici hanno permesso di sottolineare che il cioccolato fa bene al l’umore, alla circolazione del sangue ed anche alla salute del cuore. Esso contiene rame, ferro, magnesio, manganese, zinco, selenio, potassio e fosforo, fibre… tutte sostanze di primaria importanza per la nostra salute.

Ma non solo: uno studio statunitense ha rilevato che il cioccolato fondente è anche un toccasana per la vista, fa bene agli occhi. 

A parlare di questa nuova proprietà del cioccolato è stato uno studio pubblicato su Jama Ophthalmology ed effettuato da una squadra di ricercatori della texana University of the Incarnate Word, USA.

Ma perché il cioccolato fondente, meglio se di alta qualità e quindi artigianale, sarebbe un aiuto per la vista?

In sostanza gli autori di questo studio hanno sottolineato che il cacao, nelle sue bacche, contiene una grande quantità di sostanze nutritive eccellenti per la salute: ad esempio flavonoidi, alcaloidi, flavanoli, che agiscono a livello del cervello e migliorano la salute del cuore. L’effetto vaso-dilatatore è però connesso strettamente alla salute della vista; i ricercatori che hanno portato avanti lo studio hanno infatti dimostrato che il consumo di cioccolato fondente migliora le prestazioni visive. 

Lo studio statunitense ha preso in considerazione trenta volontari. Essi hanno consumato una barretta di cioccolato fondente al 70% ed una barretta di cioccolato al latte; inoltre i volontari dovevano evitare di bere latte e caffè il giorno dell’esperimento perché si tratta di alimenti che possono interferire con il valore del cioccolato.

I ricercatori texani, dopo due ore che i volontari avevano consumato le barrette di cioccolato, hanno valutato le condizioni della loro vista, ed un’altra volta dopo 72 ore dal consumo.

I risultati sono stati davvero confortanti: in sostanza i partecipanti all’esperimento che avevano consumato cioccolato fondente hanno dimostrato una maggiore acutezza visiva ed una migliore sensibilità al contrasto, cioè agli stimoli luminosi e scuri. Il cioccolato fondente, è stato accertato, migliora l’afflusso di sangue al cervello ed alla retina e questo si traduce in una migliore prestazione degli occhi e nel miglioramento della capacità di leggere.

Si tratta di un piccolo risultato che conferma che il cioccolato è un amico della vista. Ma non solo perché migliora l’acutezza visiva, ma anche per altri motivi.

Ad esempio, il cioccolato fondente di alta qualità protegge la retina dalla degenerazione maculare, una malattia della retina che può compromettere anche gravemente la vista, e che è in prima linea fra le cause di cecità nelle persone adulte.

Si ritiene che il cioccolato aiuti a contenere il danno causato dal glaucoma, una patologia che danneggia in modo grave il nervo ottico e che può causare cecità. La presenza, nel cioccolato fondente, di flavonoidi può contrastare il processo ossidativo che gli occhi subiscono.

È stato dimostrato che il cacao, che contiene una buona percentuale di rame, previene anche il danneggiamento del nervo ottico anche con piccole dosi di prodotto.

 

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.